L’ANGOLO DEI CAVALIERS

Parte oggi l’avventura di un gruppo di ragazzi che da agosto sta sudando le proverbiali sette camicie per non vedere vanificati tutti i loro anni giocati nelle giovanili. Avremo tempo e modo per conoscerli per ora lasciamo la parola al coriaceo Capitano della squadra Andrea Pignataro, per tutti il Pigna, solo lui riesce ad inquadrare alla perfezione questo gruppo di spostati. Il resto della storia la scoprirete solo seguendo le tracce del Cavaliere scudato.

<<Sono contento della scelta, che Stefano e Carlo hanno fortemente voluto, di fare un campionato senior con una squadra composta solamente da under nati e cresciuti con la maglia Fortitudo addosso, a differenza di tante altre squadre di questo campionato formate da giocatori al culmine della loro carriera. 

Il mio obiettivo personale, come quello del nostro coach, è quello di spingere la squadra al massimo impegno in campo per onorare al meglio un campionato che per molti dei nostri, soprattutto i più piccoli, può essere un’intrigante esperienza per crescere e migliorare e mettersi in luce davanti a gente un tantino più esperta di noi. Ci presentiamo con un ROSTER di ragazzi che si sta allenando da agosto con lo stesso entusiasmo di chi si presenta all’interrogazione di storia dopo un pomeriggio di puro cazzeggio, ma che dà il meglio di sé e dimostra esperienza e affiatamento quando i palloni si rimettono nella cesta per fare spazio a birre e focacce. Siamo una delle poche squadre del campionato che vanta con gioia una quasi totale assenza di lunghi di ruolo e un’altezza media che si aggira intorno al metro e 75, a voler essere buoni. Ma ciò non ci spaventa perché siamo molto fiduciosi nelle mani dei nostri cecchini dalla distanza che sposano a pieno la filosofia del “meglio un airball o una mattonata da tre che due punti facili in lay-up”. Anche i nostri “Cici e Sperone” non disdegnano DI incrinare un po’ il ferro appena il coach si distrae un attimo. Noi comunque siamo pronti a lottare dalla prima di campionato, guantoni e caschi già indossati, anche se sappiamo che ad uscire con un occhio nero e una caviglia fratturata saremo noi. Speriamo anche con due punti in più, e non di sutura!>>

Grazie alla collaborazione con la ASD Cavaliers Trani, i ragazzi potranno disputare il Campionato di 1^ Divisione Regionale che per tradizione è la “categoria delle legnate”, a Stefano Di Lauro il compito di guidare questi ragazzi.

Mi raccomando non perdete le nostre tracce.

Attachment

Leave a Comment

(required)

(required)