IL PAGELLONE del match contro l’Angiulli Bari

il-pagellone-photo

La Panchina. Farsi trovare sempre pronti in qualsiasi momento della partita non è mai facile per gli Under, ma in questa occasione sono stati davvero stoici, messi alla prova dalle rigide temperature del Polo, ops… del Pala di Bari. Pare addirittura che per mantenere la temperatura corporea e non andare in ipotermia abbiano applaudito a tutte le azioni, comprese quelle degli avversari che ignari, l’hanno scambiato per un gesto di eccessivo fairplay. POLARETTI

Jacopo Mennuni. Dopo la prova superlativa contro il Foggia, in cui aveva addirittura messo a segno da solo i primi 12 punti della squadra, sabato scorso contro l’Angiulli ha spaccato un pò i… ferri. Segnando ormai più dalla lunga che sotto le plance, è di sicuro ancora troppo poco presente nel pitturato. Lungo atipico o APATICO?

Nicola Triglione. Il freddo della palestra Lasala di Bari deve aver danneggiato le sue antenne perchè, nonostante i numerosi tentativi, non è mai riuscito fino in fondo a collegarsi con la squadra. Dopo le buone prestazioni a cui ci ha abituato in questa prima parte di campionato, stavolta ha girato un pò a vuoto, non riuscendo a dare la dovuta organizzazione ai suoi, che infatti, senza la loro guida si sono persi nel finale. SEGNALE INTERROTTO

Rocco Mavelli. In occasione del Giubileo decide di fare un fioretto, facendo finalmente pace con il canestro. Nel terzo quarto segna nel momento decisivo per rimanere aggrappati alla partita, ma soprattutto riesce nel miracolo di annullare il forte Vukovic, sfoderando una grande prestazione difensiva. SAN ROCCO

Ciciri&Giova. Non è una rivisitazione della famosa ricetta salentina, ma una ricetta vincente del duo Under 18 tutto Fortitudo. Fuori concorso perchè in riferimento alla precedente partita casalinga contro il Foggia, meritano comunque menzione questi due ragazzi che, senza paura e con un pizzico di incoscienza tipici della loro età, quando sono stati chiamati dal loro coach, hanno mostrato a tratti una sicurezza da veterani, ben figurando tra i grandi. La loro intesa è stata evidente quando Di Savino dopo una scorribanda in area ha regalato un assist no-look di pregievole fattura che il suo compagno di avventure Ciciriello ha finalizzato senza problemi. STOCKTON to MALONE

Attachment

Leave a Comment

(required)

(required)