DUE SU TRE, LA FORTITUDO SUPERA BARLETTA IN SCIOLTEZZA

Nel terzo turno del campionato pugliese di Serie D la formazione della Fortitudo Basket Trani affronta fra le mura casalinghe del PalaAssi la compagine del Barletta Basket guidata da coach Scoccimarro. Il roster tranese cerca di tornare al successo dopo la sconfitta rimediata a Corato, in terra Nuova Matteotti, nella scorsa giornata, mentre gli avversari si presentano al match con il bottino in classifica ancora a quota zero punti.
Il duo Totaro-Rasoli, alle redini del roster biancazzurro, opta per un quintetto iniziale formato da Triglione, Barbera, Logoluso, Di Leo e Santos. Pronti-via, alla prima azione del match è la squadra ospite a segnare i due punti di vantaggio con Marinacci. Triglione, Santos e poi ancora Triglione ristabiliscono gli equilibri in favore della Fortitudo con il parziale di 6-5. Il Trani segna ed il Barletta insegue: Papagni risponde a Santos e capitan Rotondo replica a Logoluso per il momentaneo 10-9. Marinacci mette a rete l’undicesimo punto per gli ospiti che nel resto del periodo non riusciranno ad concludere nessun altro canestro. Di Lauro ed il subentrato Barbera allungano le distanze portando la squadra tranese sul 22-11 a fine primo quarto.
Nel secondo periodo è Falcone a tenere viva la compagine biancorossa con ben otto punti personali consecutivi che riaccendono la speranza di recupero degli ospiti. A stroncare i sogni di rimonta del Barletta è il biancazzurro Logoluso, seguito dai centri di Barbera e Santos. Prima Lamonarca e poi Carnicella dai 6,75 metri non mollano il pallino della gara, ma la seconda tripla messa a rete da capitan Di Lauro mantiene invariate le distanze ed all’intervallo le squadre fanno rientro negli spogliatoi sul parziale di 36-24.
Il terzo quarto è monopolio Fortitudo. Saranno 20 i punti messi a referto dai padroni di casa al cospetto delle sette marcature segnate dal Barletta. A mettere in sacco i primi dieci punti delle aquile sarà tutto il quintetto presente in campo con un’ottima rotazione di conclusioni a canestro. Tra gli ospiti l’unica mano che si dimostra precisa è quella di Carnicella, autore di cinque punti, seguito poi dal capitano Rotondo. Verso la fine del periodo coach Totaro dà spazio, per la prima volta in stagione, al classe 2002 Cosimo Damato che si presenta al pubblico con un’ottima conclusione da tre punti insaccata a canestro sul suono di sirena: a dieci minuti dalla fine il parziale è di 56-31.
Nell’ultima frazione di gioco la Fortitudo ha modo di controllare l’ormai irrecuperabile vantaggio. Scendono in campo anche D’Alfonso e Ciciriello, siglando ben nove punti totali a canestro. Per la Fortitudo c’è spazio anche per due centri dalla lunetta di Santos e Logoluso, mentre nell’altra metà campo gli ospiti cercano di sanare lo scarto di reti con i sei punti personali segnati da Rotondo e Falcone. Il quarto periodo termina con il finale di 71 a 47: sono ben 24 i punti di differenza tra una Fortitudo chiaramente in fase di crescita ed un apprezzabile neopromossa Basket Barletta, candidata ad essere un’avversaria insidiosa per le prossime sfidanti.
Il roster biancazzurro conferma così il suo potenziale tra le mura di casa conquistando la seconda vittoria su tre giornate disputate. I ragazzi di coach Totaro salgono a 4 punti in classifica e si prospettano verso la prossima sfida da disputarsi domenica prossima a Lucera, contro la Sveva Pallacanestro.

Attachment

Leave a Comment

(required)

(required)