Quarantacinque minuti esaltanti che, nonostante il risultato, hanno fatto battere i cuori del PalaAssi, la spunta Corato dopo un overtime e dopo una partita maschia e bella da vedere con il risultato di 74-77. De Leon, Logoluso, Barbera, Triglione e Pugliese lo starting five di coach Totaro mentre coach Verile risponde con Simonis, Gatta, Sabeckis, Cicivè e Mazzilli.Partono bene le nostre aquile che infliggono il primo mini-parziale del match e fanno capire agli avversari le intenzioni della serata, con Triglione e Logoluso sugli scudi. Corato non ci sta e riporta in parità la gara con Gatta e Cicivè. I bianco azzurri sfoderano una difesa esemplare limitando il Corato in fase offensiva allungando sul +11 a metà del quarto. Totaro fa ruotare la squadra e manda in campo Acella e D’Alfonso insieme a Capitan Di Lauro, Barbera non riesce a trovare la strada del canestro ma costruisce gioco per i compagni. Logoluso è in giornata di grazia ma  pesa la situazione falli. Sul finale del quarto Corato si fa sotto e recupera portandosi a sole tre lunghezze dalla Fortitudo, così le squadre vanno al riposo lungo sul punteggio di 43-40.  Corato rientra più motivata in campo e trova nei  canestri di Samonis e Mazzilli l’aggancio alla partita, Di Lauro e Barbera non mollano la presa e alza l’intensità difensiva con De Leon ed Erriquez a lottare sotto canestro (54-56). Grande intensità in campo per entrambe le squadre che esprimono un gioco maschio ma che determina la forte volontà di conquistare i due punti, Corato tenta l’allungo nell’ultima frazione ma la Fortitudo insegue e riaggancia la partita con un Triglione ispiratissimo ed il giovane Acella a recuperare palloni vaganti. I bianco-azzurri perdono Logoluso per 5 falli ma non si scompongono lottando su ogni palla, Corato crede di avere la partita in pugno ma l’ennesima penetrazione di Triglione costringe Cicivè al fallo. Triglione mette a segno i due tiri liberi siglando il 67 pari. La battaglia non finisce e ci sono altri 5 minuti da giocare intensi, Corato parte bene con una bomba di Simonis mentre Trani risponde con il gioco in area di De Leon che va in lunetta. La nuova Matteotti costretta in campo a giocare con le seconde file con alcune giocate fortuite si porta in vantaggio. Trani gioca male gli ultimi due possessi e sigla la sconfitta. Il tabellone affida la vittoria ai coratini ma i giocatori della Fortitudo escono vittoriosi dal parquet:  avrebbero meritato la vittoria ma si sa , questo sport è fatto di episodi e situazioni, complimenti al Corato per averle sapute cogliere. Usciamo battuti ma sappiamo benissimo che non c’è sconfitta nel cuore di chi lotta, di certo la vittoria più grande è quella di vedere in campo ragazzi nati nel 2002, 2003 e 2004 lottare e dare il massimo per la propria squadra, oltre ad aver fatto esordire un altro atleta classe 2002 Giammarco Ventura e di avere un roster fatto per lo più da ragazzi nati nel 1997,1998 e 1999. Prossimo impegno a Brindisi sul difficile campo della Dinamo.    

Di seguito risultati e classifica della 17^giornata

Cerignola Bk 91-71 Ap Monopoli
Adria Bari 66-73 NV Mesagne
SdBk Lecce 82-58 JuveTrani
N.Barletta 72-70 V.Molfetta
S.Rita Taranto 72-117 D.Brindisi
D.Foggia 71-82 Cus Bari

Serie C Silver

PosSquadraWLPCTPFPADIFF
12014020091602407
21923818211474347
31653218861561325
41472818881665223
5138261491144051
6129241610156842
79121815941609-15
89121817601792-32
99121814741598-124
109121617151929-214
116151214971597-100
126151215911741-150
13417815191831-312
14218415511999-448